Minacce a Scopelliti,
la solidarietà del Senatore Giordano

02/09/2010

ROMA - Apprendo con dolore, da Montréal, del vile atto intimidatorio di cui è stato vittima giovedì scorso Giuseppe Scopelliti, presidente della Calabria nonché coordinatore regionale del PdL. Condanno con fermezza questo deprecabile gesto minatorio della criminalità organizzata ed esprimo all’amico Scopelliti tutta la mia solidarietà politica, come Senatore della Repubblica, ed umana, come calabrese da oltre 30 anni residente all’estero.

Al Presidente della mia regione natìa trasmetto anche l’affetto e la vicinanza di tutti i corregionali che vivono nel Centro e Nord America, da sempre ‘ambasciatori’ e custodi dei valori più profondi e genuini della nostra amata Calabria. Mi auguro vivamente che i responsabili siano assicurati al più presto alla giustizia con una punizione esemplare ed incoraggio il Presidente a proseguire senza sosta nel processo di rinnovamento da lui già brillantemente avviato. Resto infatti convinto che prima la lettera con la polvere bianca, ed oggi quelle con i proiettili, non siano altro che uno squallido tentativo di fermare quel processo di cambiamento amministrativo e gestionale che l'attuale giunta regionale guidata dal Presidente Scopelliti sta conducendo nei diversi settori della regione, a cominciare da un settore strategico e vitale come la Sanità. Ma, per far rifiorire la nostra Calabria, oggi più che mai si rende necessario estirpare un male antico, il cancro della malavita che l’attanaglia da sempre, condizionandone la crescita, lo sviluppo e il progresso socio-economico. Una missione lunga e ricca di insidie, che sicuramente le forze dell’ordine – coordinate dal Ministero dell’interno - sapranno portare a termine potenziando la sorveglianza e rafforzando i controlli.

E garantendo, nel contempo, l’incolumità e la sicurezza del Presidente, affinché possa svolgere la sua funzione con la necessaria serenità e la consueta tenacia. Non è tollerabile che la legalità sia minacciata: la democrazia è un valore non negoziabile. Ogni perverso e oscuro disegno della malavita sarà sconfitto dalle forze sane della società calabrese di cui Lei, Presidente, si fa portavoce attivo e concreto. Resto al suo fianco, Presidente, per lanciare una nuova stagione culturale e politica nella nostra amata Calabria. Montréal, 2 settembre 2010 Sen. Basilio Giordano

 

Italia Chiama Italia - Calabresi nel mondo
Puntata del 6 febbraio 2011 su Rai Italia

Servizi di Cristiano de Florentiis:
Intervista al Senatore Basilio Giordano
Puntata del 6 febbraio 2011 su Rai Italia

 

Basilio Giordano (PdL): gli italiani
all'estero e Berlusconi

Italiachiamaitalia.com - 12 ottobre 2008