Il Governatore della Lombardia Formigoni sottoscrive
una lettera d’intenti con il Premier Charest


Nasce l’asse Lombardia-Québec


Decisivo il ruolo del Senatore Basilio Giordano , il vero regista dell’accordo. Il parlamentare del PdL, da oltre 30 anni residente a Montréal, ha promosso il dialogo tra i due leader convinto della reciproca utilità di una partnership commerciale, industriale e culturale tra la Regione più ricca d’Italia e la Provincia francofona del Canada


02/06/2010

Montréal - Sviluppare anche nella Provincia del Québec la forma di collaborazione a più livelli che la Regione Lombardia da anni sta già portando avanti con l’Ontario. Questo il principale obiettivo della tappa a Montréal del Presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, nell’ambito della missione istituzionale che si è svoltain Canada da domenica 10 a venerdì 15 maggio. Accompagnato dagli Assessori Romano Colozzi (Risorse, Finanze e Rapporti istituzionali) e Massimo Buscemi (Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo sostenibile) e dal delegato per lo Sviluppo delle Relazioni Internazionali, Roberto Ronza, a Toronto Formigoni ha incontrato il Premier dell’Ontario, Dalton Mc Guinty (con il quale ha sottoscritto un Protocollo d’intesa), i Ministri del Commercio Internazionale, Sandra Pupatello, della Ricerca, John Wilkinson, ed il sindaco della città, David  Miller. A Ottawa , poi, Formigoni ha visto il Presidente del Senato canadese, Noel Kinsella, ed il Vicepremier e Ministro federale per il Commercio internazionale, Stockwell Day.

A Montréal, infine, il Presidente Formigoni ha incontrato il sindaco della città, Gerald Tremblay, ed il Premier del Québec, Jean Charest, con il quale ha sottoscritto una “Lettera d’Intenti”. “In particolare - ha spiegato Formigoni - ho accettato l’invito del sindaco Tremblay a partecipare con una nostra delegazione al Congresso mondiale dell’Energia in programma dal 12 al 16 settembre, che riunirà oltre 2.500 leader mondiali del settore energetico”. Lo stesso sindaco ha anche invitato Formigoni alla prossima edizione di “ Americana ”, il Salone internazionale delle Tecnologie ambientali che si svolgerà sempre a Montreal nel 2011. “Tremblay - ha aggiunto Formigoni - mi ha anche presentato il lancio di un bando da 4 miliardi di dollari canadesi per la costruzione di nuovi ospedali, settore in cui vantiamo grandi eccellenze”.

Molto interessato alle relazioni con la Lombardia si è detto anche il Premier Jean Charest, visibilmente soddisfatto per la nascita di questa collaborazione fra Lombardia e Québec. Nel documento sottoscritto si prevedono progetti congiunti che riguardano biotecnologia e progetti farmaceutici, nuovi materiali, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ambiente e settore aerospaziale. Settori strategici sui quali 15 importanti imprese lombarde (tra cui Italcementi, Techint, Gruppo Bracco, Mapei, Pirelli) hanno deciso di scommettere, partecipando alla missione per verificare sul campo nuove possibilità di investimenti. “Siamo due realtà molto simili - ha detto Formigoni - e quindi mi auguro che questo accordo possa essere solo l’inizio di una proficua collaborazione”.


Prima dei questi due incontri, il Governatore ha partecipato ad una conferenza organizzata dalla Camera di Commercio italiana in Canada presso il prestigioso “Fairmont The Queen Elizabeth”, a Montréal. Presenti molti ospiti d’onore, tra i quali ricordiamo: Emanuele Triassi ed Albert De Luca (Camera di Commercio Italiana in Canada ), Fracois Hudon (Banque de Montréal), Francois Caza (Bombardier), Patrick Molinari (Centro Ospedaliero dell’Università di Montréal), Avv. Antonio Sciascia (Presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi), Francesco Paolo Venier (Console Generale d’Italia), Basilio Giordano (Senatore della Repubblica Italiana), François Bouilhac (Ministro dello Sviluppo economico, innovazione ed esportazione), Donato Taddeo (Vice-rettore dell’Università di Montréal), Sammy Forcillo (Vice Presidente del Comitato esecutivo della città di Montréal), Luis Miranda (sindaco dell’arrondissement d’Anjou e responsabile dello sviluppo economico e dei servizi ai cittadini nel Comitato esecutivo). Nel corso del suo intervento, Formigoni si è detto convinto che “siano i governi locali, con la loro flessibilità, rapidità ed efficacia, i soggetti chiamati oggi a creare e rafforzare le condizioni di competitività dei propri sistemi economici”. E Lombardia e Québec sono tra questi. “La Lombardia – ha proseguito Formigoni – conta, in un territorio di 24mila chilometri quadrati, 10 milioni di abitanti e 800 mila imprese; rappresenta un quinto del prodotto interno lordo italiano e detiene il 28% delle esportazioni italiane. In questo scenario – ha sottolineato – il governo regionale, nel corso degli anni, ha siglato 50 protocolli d’intesa con i governi nazionali e locali di tutto il mondo”. Numerose le imprese lombarde presenti in Québec: Prada, Mapei e Italcementi, Candy e Polti. “Un rapporto consolidato – ha ricordato - sin dall’apertura nel 1965 di una prima rappresentanza del Québec a Milano. E proprio nell’intento di intensificare i rapporti, nel 2007 abbiamo presentato il nostro sistema fieristico ad imprenditori ed istituzioni pubbliche canadesi, evento a cui era presente anche il Vice Ministro aggiunto del Ministero economico delle esportazioni e dell’innovazione del Québec, Francois Bouilhac”. Un riferimento anche agli istituti accademici: “Sono già in atto progetti di ricerca tra l’Ospedale San Raffaele e l’Università di Montréal oltre che gli scambi di docenti e studenti tra l’Università Bocconi di Milano e l’Haute Etude Commercial di Montréal”. Rapporti che possono rappresentare uno stimolo per creare percorsi di sostegno e di scambio anche in’occasione di Expo 2015. E l’intesa raggiunta col Premier Charest mira proprio a stabilire una reciproca collaborazione in campi di comune interesse: “Nascerà un gruppo di lavoro – ha concluso Formigoni - costituito da rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Innovazione e dell’Esportazione del Québec e la Direzione e Innovazione della Presidenza della Regione Lombardia”. L’obiettivo, quindi, sarà quello di mettere insieme e valorizzare le eccellenze produttive e le risorse naturali, sociali e tencologiche della Regione lombarda e della Provincia quebecchese. 

LE FOTO



Italia Chiama Italia - Calabresi nel mondo
Puntata del 6 febbraio 2011 su Rai Italia

Servizi di Cristiano de Florentiis:
Intervista al Senatore Basilio Giordano
Puntata del 6 febbraio 2011 su Rai Italia

 

Basilio Giordano (PdL): gli italiani
all'estero e Berlusconi

Italiachiamaitalia.com - 12 ottobre 2008