www.berardigiordano2013.com
Giordano e Berardi prima
a Montréal e poi a Filadelfia


27/01/2013

I due parlamentari del PDL hanno salutato i fedeli della Parrocchia ‘Madre dei Cristiani’, hanno partecipato alla tradizionale festa dei Cosentini, e poi hanno incontrato alcuni importanti esponenti della Federazione Molisana. Quindi, in serata, si sono spostati in Pennsylvania dove hanno preso parte alla serata di beneficenza organizzata dall’l'Italian American Spirit (IAS), per dare un sostegno ai bambini meno fortunati


Continua senza sosta la campagna elettorale dell’On. Amato Berardi e del Sen. Basilio Giordano, parlamentari in carica nella Circoscrizione ‘Nord e Centro America’ che si sono ricandidati anche alle prossime elezioni politiche. Giornata fitta di incontri quella di domenica scorsa, trascorsa macinando chilometri e affrontando molteplici impegni di lavoro.

IN PARROCCHIA. In mattinata Giordano e Berardi si sono recati presso la Parrocchia ‘Madre dei Cristiani’ di La Salle (Montréal) per salutare i fedeli che hanno assistito alla celebrazione liturgica officiata da Padre Giuseppe Fugolo.

CON 400 COSENTINI. All’ora di pranzo si sono spostati nel quartiere di St-Léonard, dove hanno incontrato circa 400 Cosentini e partecipato alla tradizionale ‘Frittulata’ presso il Buffet ‘Chateau Princesse’. Tra le personalità presenti l’On. Gerardo Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza (che ha ricordato come gli italiani all’estero rappresentino per l’Italia una grande risorsa che però andrebbe meglio coltivata e valorizzata), ed il Dott. Enrico Padula, Console Generale d’Italia a Montréal (che ha sottolineato l’importanza di ‘arricchire’ il Parlamento nazionale con figure professionali che rivestono un’importante funzione di collegamento con rilevanti ricadute economiche, culturali e commerciali per le due sponde dell’Atlantico)”. Ad intervenire, per un veloce saluto, è stato anche il Senatore Giordano, per tanti anni alla guida dell’Associazione dei Cosentini: “Vi porto innanzitutto il saluto dell’Istituzione che rappresento, il Senato della Repubblica italiana – ha detto il parlamentare del PDL - : quella dei Cosentini è un’Associazione attiva da sempre: ho avuto l’onore di rappresentarla per diversi anni: vedo che si migliora di anno di anno e mi auguro di vedere sempre più giovani in sala. L’Italia sta attraversando un periodo critico dal punto di vista economico: il mio pensiero va all’Italia distrutta del dopo-guerra. Per tornare a crescere, sono state necessarie le rimesse degli italiani emigrati all’estero. Oggi l’Italia – ha concluso - ha bisogno nuovamente del sostegno propri figli di 3ª e 4ª generazione: con viaggi, scambi commerciali e investimenti industriali e culturali. È un appello che lancio a tutti voi e spero non resti inascoltato”.



L’On. Berardi e il Sen. Giordano con il Presidente
dei Cosentini di Montréal, Italo Staffa


INCONTRO CON I MOLISANI. Nel primo pomeriggio, poi, Berardi e Giordano hanno ‘abbracciato’ alcuni importanti esponenti della Federazione Molisana, incassando il loro appoggio in vista della prossima tornata elettorale. “Malgrado quanto successo (con l’improvvisa candidatura del Presidente della Federazione con un movimento politico concorrente), non è cambiato nulla – hanno fatto sapere i Molisani ai due parlamentari -: continuate a fare il vosto lavoro, che noi apprezziamo tanto, senza preoccuparvi. Questo disguido non avrà ripercussioni”. I Molisani, dunque, fanno chiarezza e si schierano con l’On. Amato Berardi e il Sen. Basilio Giordano.

A FILADELFIA PER I BAMBINI MENO FORTUNATI. Subito dopo, i due parlamentari sono volati a Filadelfia, dove in serata hanno preso parte all'incontro con l'Italian American Spirit (IAS) – organismo sotto la presidenza di Franco Costanzo - che mira a promuovere la Cultura Italiana attraverso iniziative filantropiche, soprattutto a favore dei bambini. Quest’anno l’evento è stato dedicato alle regioni Abruzzo e Molise, mentre l’anno scorso era toccato alla Sicilia e due anni fa alla Calabria. Nel corso della serata è stata premiata la ‘sorella’ Jeanne McGowen, presidente de ‘La Salle Academy’, per l’impegno profuso nella sua brillante carriera di insegnante. Folta la presenza della Comunità Molisana, che ha risposto alla grande all’appello lanciato per la raccolta fondi da devolvere alla ricerca, tesa a salvare la vita a tanti bambini malati di cancro. In particolare, quest’anno gli istituti beneficiari sono stati: il ‘Centro di lotta contro il cancro’ presso l’Ospedale per i bambini della città, la scuola ‘Salle Academy’ ed i bambini colpiti dal terremoto in Abruzzo e Molise. Presenti anche l’ex dirigente della Regione Molise Teresio Onorato, in questi giorni in Usa e Canada per approfondire gli aspetti dedicati all'emigrazione italiana; e il Rappresentante della Campania, Biagio Mazzella. “Quello organizzato dall’ “Italian American Spirit” – hanno detto l’On. Berardi e il Sen. Giordano – è un evento molto significativo, perché mette in luce la straordinaria solidarietà e sensibilità che da sempre caratterizza gli italiani (dentro e fuori i confini nazionali), soprattutto quando si tratta di prestare soccorso ai bambini innocenti, che dovrebbero vivere un presente spensierato e un futuro carico di sogni. La speranza è che serate come queste servano a coinvolgere sempre più persone, pronte a far fronte comune nel realizzare gesti anche piccoli, ma essenziali per restituire un sorriso a chi è vittima innocente di un destino atroce. Da parte nostra - hanno concluso i due parlamentari – non verrà mai meno l’impegno per prestare soccorso, anche materiale, ai bambini che lottano ogni giorno contro il cancro, o che hanno perso tutto all’indomani di un terremoto”. Proprio come quello del 2002, che ha fatto crollare la scuola di San Giuliano di Puglia, stroncando la vita a 27 innocenti.



Da sinistra: Susan DiCicco, il pizzaiolo Nicola Salvatore, lo Chef Gabriele Marangone, il Sen. Basilio Giordano,
Franco Costanzo, l’On. Amato Berardi, Adriana Marangone, Biaggio Mazzella, Maddalena Berardi e Maurice Lo Piccolo

senato repubblica
la diretta
pdl logo
forzasilvio